“Contro Gambaro i leccapiedi di Grillo”

Si conoscono da anni, non si sentivano da qualche mese. Il rapporto tra Adele Gambaro e Giovanni Favia risale agli albori del Movimento 5 stelle, “quando era ancora una cosa d’elite”, spiega il primo celebre fuoriuscito. Ne è passata di acqua sotto i ponti: oggi Favia, dopo lo strappo prima con Gianroberto Casaleggio e poi con Beppe Grillo, ha i toni critici di chi ha creduto in un progetto per poi rimanerne fortemente deluso.

Toni che si fanno durissimi per gli attacchi subiti in questi giorni da una sua vecchia amica, che ha sentito via sms: “Non sono preoccupato tanto dal delirio di Grillo, quanto dalle parole assurde dei suoi leccapiedi”. La demolizione dei fedelissimi dell’ex-comico è a tutto campo: “Quelli lì non hanno ben capito: in Parlamento non sono portavoce dei cittadini, come amano definirsi, ma di Beppe e di Casaleggio, fanno a gara nel prostrarsi di fronte a lui”. Nel mirino, tra gli altri, Roberto Fico: “Ha detto che il leader dovrebbe essere patrimonio dell’umanità: non ho mai sentito dire una cosa del genere nemmeno da Sandro Bondi quando si riferiva a Silvio Berlusconi”.

Non le va proprio giù per come stanno trattando Gambaro.

La conosco da tanti anni. Abbiamo iniziato insieme nel Movimento, quando ancora era una cosa piccola, minuta, un gruppo d’elite per pochissime persone.

Continua sull’Huffingtonpost.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...